Programma

Nel contesto aziendale, come in quello sportivo e quotidiano, si è alla ricerca di figure specializzate che possano insegnare corretti stili di vita e supportare gli individui nel proprio cambiamento volto a modificare il proprio stile di vita e mantenerlo sano. Infatti il benessere è un fattore chiave per la performance e la motivazione degli individui. Il benessere organizzativo si realizza quando le persone hanno la percezione di appartenere all’organizzazione in cui operano perché le pratiche richieste dai diversi ruoli, i valori personali e la mission sono perfettamente allineati. Questo allineamento significa entrare nello stato di flow, riuscire a raggiungere prestazioni eccellenti. In azienda, come nel contesto sportivo, il flow e le abilità mentali applicabili ed allenabili per raggiungerlo, sono le medesime perché ruotano intorno al concetto di performance che sia essa sportiva, accademica o professionale. Il percorso si concentrerà sulle quattro macro-aree che raggruppano le skills mentali trasversali ai diversi ambiti della performance:

1.      L’AUTOREGOLAZIONE EMOTIVA
-        Comprendere qual è il proprio livello di attivazione ottimale e come poterlo individuare nel proprio team di lavoro o squadra;
-        Comprendere cosa sono le emozioni e quali, a seconda dell’individuo, creano le basi per la performance ottimale;
-        Comprendere come poter allenare la propria ed altrui autoregolazione emotiva attraverso tecniche e strumenti pratici.

2.      LA CONCENTRAZIONE
-        Comprendere cosa significa focalizzare l’attenzione su stimoli-compito rilevanti e quindi concentrarsi;
-        Comprendere che la concentrazione è allenabile e può aiutarci ad entrare nello stato di flow per ottimizzare le performance;
-        Conoscere le strategie utili a concentrarsi sul compito e gestire meglio le distrazioni esterne;
-        Imparare ad allenare la propria ed altrui concentrazione.

3.      LA CONSAPEVOLEZZA
-        Imparare a riconoscere il proprio stato emotivo diventando consapevoli di quale direzione prendiamo e poter lavorare sui pensieri, gli alibi e le regole che spesso rischiano di sabotare le nostre performance;
-        Apprendere strumenti utili a comprendere su se stessi e gli altri il proprio dialogo interno;
-        Conoscere le tecniche utili all’allenamento e trasformazione del proprio dialogo interno da inibente a facilitante per la propria performance.

4.      LA VISIONE
-        Creare la visione di dove si vuole arrivare per ottenere il giusto livello di attivazione psico-fisica utile per la realizzazione di una determinata performance;
-        Imparare a creare una pianificazione degli obiettivi strutturata e monitorabile al fine di ottimizzare le risorse ed il percorso per raggiungerli sia in ambito aziendale, che universitario e soprattutto sportivo;
-        Conoscere gli strumenti per comprendere i propri ed altrui punti di forza, utili all’ottimizzazione delle risorse e del tempo per il raggiungimento degli obiettivi;
-        Comprendere come si sviluppa la propria autoefficacia, analizzando come interferisce sui propri punti di forza e sulla motivazione.

OBIETTIVI E COMPETENZE ACCQUISITE
Obiettivo del Master è quello di permettere ad ogni partecipante, in base alle sue competenze ed esperienze pregresse, di esprimere pienamente un miglioramento dell’efficacia dei suoi interventi specialistici, nell’ottica di favorire un’integrazione multi-professionale ed interprofessionale. Durante il Master i discenti apprenderanno le basi teoriche relative ai costrutti che studia la psicologia applicata al campo aziendale e sportivo intorno al tema della performance e sperimentare imparando su se stessi le tecniche trasmesse in un’ottica di utilizzo futuro nelle diverse professioni.

La psicologia della performance è un’area della psicologia che studia I fattori psicologici che influenzano le prestazioni umane ottimali. Si concentra su aree come lo sport, l’azienda e le attività creative, focalizzandosi sullo sviluppo della personalità, l’autostima, la gestione del tempo, il controllo dello stress, le capacità di comunicazione e l’ottimizzazione della capacità di svolgere compiti impegnativi. I principi consolidati della psicologia della performance vengono impiegati per assistere I professionisti al top della loro carriera, produrre risultati superiori pur sotto la pressione della competizione, del ruolo o dell’aspettativa dei colleghi e del pubblico nel caso di sportivi.

Il percorso consentirà di comprendere l’utilità e la possibilità di utilizzare quanto appreso per migliorare la propria performance e quella del proprio team di lavoro (sia esso sportivo, aziendale o Universitario); gli ambiti di applicazione sono svariati:
-        possibilità di lavorare interagendo ed integrando le diverse professioni presenti, per creare progetti di promozione del benessere, formazione e sessioni di allenamento mentale.
-        per quanto riguarda l’ambito aziendale, si lavora verso l’innovazione gestionale e sperimentazione di modelli organizzativi e gestionali;
-        per quanto riguarda quello sportivo, è indirizzato verso l’innovazione di programmi di allenamento incorporando la parte mentale a quella tecnica o pensando a progetti di intervento nel contesto sportivo;
-        infine, in ambito accademico, si vuole pensare al miglioramento della propria performance o creando attività di supporto e tutoraggio a studenti o studenti-atleti in tema di doppia carriera.

Al termine del percorso formativo, il discente sarà in grado di rispondere alle esigenze di promozione del benessere del contesto aziendale e sportivo. Nello specifico saprà creare progetti integrati in ambito “health & safety” e promuovere stili di vita che sostengono il benessere e la performance dell’individuo, nonché sarà in grado di creare protocolli di allenamento mentale integrati a quello tecnico al fine di ottimizzare la performance per quanto riguarda l’ambito sportivo.

PROFILO IN USCITA
Alla conclusione del Master, il discente otterrà il titolo di “PERFORMANCE COACH” e di "MENTAL COACH" utile:
-in ambito aziendale per proporsi come consulente specializzato in promozione del benessere a servizio del HR in ambito di “health & safety” ed ottimizzazione della performance;
-in ambito sportivo per proporsi come tecnico o dirigente esperto in tecniche di ottimizzazione della performance, sia nel contesto di riferimento, sia in progetti legati al wellbeing aziendale;
-in ambito accademico per progettare attività o servizi di accompagnamento alla carriera universitaria o rivolti a studenti-atleti.

STRUTTURA DEL CORSO E ATTESTATO
Il corso prevede 100 ore di formazione suddivise in:
-lezioni teorico-nozionistiche svolte in modalità interattiva attraverso l’alternanza di spiegazione, role play, case history;
-lezioni pratico-esperienziali al fine di favorire e consolidare l’apprendimento non solo sulla conoscenza degli strumenti, ma anche sulla loro sperimentazione e somministrazione futura.
Le lezioni si svolgeranno attraverso 13 moduli formativi suddivisi sul venerdì sera e sabato mattina al fine di rispettare le esigenze di tutti.
Al termine del corso seguirà la valutazione di un progetto creato e strutturato dal discente passo dopo passo durante il corso, relativo all’applicazione degli strumenti appresi nel proprio contesto di riferimento o possibile contesto futuro.

Grazie alla frequentazione del corso e la valutazione del progetto, il discente otterrà l’attestato di “PERFORMANCE COACH” e di "MENTAL COACH", conforme alla Legge 4/2013.